This page needs JavaScript activated to work.

Inserisci il nome della tua azienda

Inserisci il nome della città in cui si trova il tuo hotel

Inserisci il prefisso internazionale del tuo Paese

Inserisci il tuo numero di contatto

Inserisci il tuo indirizzo email. Verifica di aver inserito il "@" nel tuo indirizzo email.

Inserisci il tuo cognome

Inserisci il tuo nome

Seleziona il tipo di richiesta

Contatto Accesso Cliente

In che modo i pagamenti online stanno ridefinendo il panorama delle prenotazioni alberghiere

Pubblicato su 03 Ottobre 2019

Attualmente ci troviamo all’inizio di un’importante fase di trasformazione nei pagamenti online e in D-EDGE il nostro obiettivo è aiutare gli hotel ad anticipare nuove tendenze e a trarre vantaggio da esse. Ecco perché stiamo pubblicando una serie di post sul blog sul futuro dei pagamenti nel settore alberghiero. Abbiamo iniziato lo scorso mese con il parere di Julien Touraine, Direttore delle Vendite Mondiale, e oggi, il nostro Direttore Tecnico Antoine Buhl ne parla più nel dettaglio su questa particolarità del settore alberghiero.

Siamo onesti. L'argomento dei pagamenti online forse non è il più attraente degli argomenti, ma è importante. E questo perché adesso ci troviamo all'inizio di un'importante fase di trasformazione nei pagamenti online.
In D-EDGE, ci piace giocare. Tra i nostri giochi preferiti c'è il classico “Scopri l'intruso”! Prendetevi un minuto per riflettere su come procediamo all'acquisto online di quanto segue: voli, biglietti del treno, abbigliamento e hotel.
Proprio così! L'hotel è l'intruso. Per qualche ragione, resta un acquisto che non siamo necessariamente costretti a pagare prima di consumare il servizio. Spesso si fa in un secondo tempo, al momento del checkout.
Ma chiediamoci cosa rende così speciale questo procedimento di acquisto, rispetto agli aspetti analoghi con cui tutti noi siamo familiari nel resto del mondo dell'e-commerce o addirittura dei biglietti aerei?

 
Non vi pare strano? Vi immaginate prendere un volo per partire in vacanza e, successivamente, quando l'aereo atterra, la hostess si avvicini subito dopo essere sbarcati per chiedervi di pagare? Vi sembrerà una follia, ma questo è ciò che facciamo, ogni giorno, quando facciamo il checkout in un hotel. Questo è qualcosa di piuttosto unico legato al settore alberghiero.
 
Ma se ci pensate, provoca in realtà parecchi problemi. Ritengo sia giusto chiedersi: il cliente lo vuole davvero? C'è realmente bisogno dell'opzione che dica: “No grazie, non voglio impegnarmi ora, pagherò dopo aver soggiornato all'albergo.
 
Se oggi prenotate su Airbnb, ad esempio, per una settimana, due settimane, tre settimane un soggiorno in una villa, pagherete l'intero importo del vostro soggiorno prima di mettere piede nella villa. Il metodo tradizionale dell'albergo non è una pratica a cui sono abituati gli utenti di Airbnb.
 

 
Sono abituati a situazioni simili nel mondo dell'e-commerce. E quindi, questo è uno dei motivi per cui il pagamento online nel settore alberghiero si evolverà nei prossimi anni, e così anche le prenotazioni. E in D-EDGE abbiamo già assistito a un diverso numero di clienti di hotel affermare che alcune offerte e prenotazioni devono essere prepagate.
 
Si tratta di semplici offerte, ma sono tutte prepagate. E funziona. Funziona benissimo. Quindi sì, alcune OTA hanno deciso di valutare l'idea che una prenotazione è più facilmente convertibile o acquistabile dal cliente se ovunque appare la scritta “CANCELLAZIONE GRATUITA” in carattere verde luminoso. Sì, ciò creerà leggermente più prenotazioni, ma al prezzo di un'assurda penale di cancellazione. Le più importanti OTA che utilizzano questo tipo di argomentazioni possono avere una penale di cancellazione fino al 50%!
 
Promuovere prenotazioni semplici e chiare è una forte tendenza a cui siete fortemente incoraggiati a partecipare.
 
Non è ora di cambiare?

 
 
Antoine Buhl – Direttore Tecnico – D-EDGE
Al termine dei suoi studi, Antoine è diventato un imprenditore e ha collaborato alla creazione di diverse start-up, tra cui Hypnotizer (video streaming) e PixVillage (condivisione di foto tra pari). Ha iniziato a collaborare con D-EDGE per sviluppare la piattaforma e i prodotti. Antoine è appassionato nella creazione di app innovative e nei processi che le portano al successo.

Potrebbe piacerti anche

Comunicato stampa
Pubblicato su 07 Ottobre 2019

SMARTBOX,  N°1 in Europa nella vendita di cofanetti regalo e D-EDGE, leader europeo nell…

Comunicato stampa
Pubblicato su 04 Ottobre 2019

Oggigiorno, nella maggior parte delle attività di e-commerce, il pagamento viene effettu…

Blog
Pubblicato su 14 Settembre 2019

Se il tasso di conversione medio del sito web di un hotel è del 2,2%, ne consegue un div…

Blog
Pubblicato su 09 Settembre 2019

Nell’era dell’economia collaborativa, della flessibilità e del nomadismo, il…